Home

L’associazione culturale “La Lampada” nasce con lo scopo di mettere in contatto tra loro appassionati e intenditori dei più vari campi umanistici, come letteratura, storia, filosofia, arte, tutti accomunati da un unico denominatore: la Romagna.

Ma cos’è la Romagna?

Roberto Balzani la definisce “una regione a geometria variabile” (R. Balzani, La Romagna, 2001), poiché a seconda delle interpretazioni, dei punti di vista e delle considerazioni, lo spazio geografico della Romagna varia notevolmente.

Come possiamo quindi pretendere di valorizzare qualcosa che non possiede una forma precisa? Tutto ciò che è in nostro potere, è fare riferimento a quel senso comune, a quel valore culturale sfuggente; scendere cioè nel particolare, nel locale, e ogni volta definire cosa è romagnolo o rilevante per tale cultura.

Intendiamo appropriarci di una definizione di “romagnolo” più ampia possibile. Così, scrittori che sono nati in Romagna ma hanno vissuto in altre regioni per una vita intera, potranno essere considerati romagnoli esattamente come quegli scrittori che, originari di altre località, hanno speso la loro vita in Romagna o per la Romagna. Il contributo degli autori deve perciò essere in qualche modo legato alla Romagna, non necessariamente per argomento o provenienza geografica.

Perciò, quando ci siamo trovati a dover definire la Romagna, ogni riferimento ci sembrava troppo limitativo: possono esserci persone interessate alla cultura romagnola (come la poesia dialettale) la cui vita non ha alcun legame con la geografia romagnola. Obiettivo di questa associazione non è solo quello di valorizzare il patrimonio della cultura romagnola in Romagna, ma ovunque essa susciti interesse.

Annunci